Le IgE sono state associate all’ipersensibilità immediata di tipo 1.

I soggetti atopici in effetti possono produrre, dopo esposizione ad allergeni specifici, quantità moderatamente elevate di IgE.

Un aumento anomalo delle IgE totali sieriche può essere osservato anche in patologie non allergiche, quali: parassitosi, nefropatie, deficit immunitari ed affezioni neoplastiche e dermatosi.

(V.n. inferiore a 20 no allergia; da 20-100 allergia dubbia; superiore a 100 allergia. Metodica ELFA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POSTED BY admin | Feb, 06, 2021 |